Latino

Cerca un argomento

Leggendaria origine degli Etruschi

Autore

Libro

Il nuovo Latina Lectio

La versione inizia con:

Cum multa de Tyrrhenis, qui et Tusci…

La versione termina con:

…duce Tyrrheno nomen duxerunt

Traduzione

Nonostante siano state scritte molte cose a proposito dei Tirreni, che furono chiamati sia Tusci sia Etruschi, non può tuttavia essere affermato con certezza da dove siano giunti in Italia.

Comunque stiano le cose (letteralmente in qualunque modo sia questa cosa), ritengo che non debba essere passato sotto silenzio ciò che troviamo scritto in Erodoto.

Poiché in Lidia c’era una terribile carestia, gli abitanti di questa regione inizialmente la sopportarono con animo sereno, ma poi, sia che sembrasse che il flagello non avrebbe avuto fine, sia che la fame fosse così grande che non poteva essere tollerata in alcun modo, mentre cercavano un rimedio a questa cosa, inventarono un gioco di dadi, a cui erano così dediti che non si preoccupavano di tutto ciò che era successo e ignoravano la fame.

Certamente bisognava cercare un altro rimedio.

Il re fece ciò, quando la carestia si aggravò (letteralmente diventò più grave).

Fu allora deciso che una parte del popolo emigrasse dai propri territori e andasse in cerca di cibo in altre terre.

Estratte le sorti1, duemila cittadini, sotto la guida del figlio del re, che si chiamava Tirreno, salparono per Smirne e giunsero in Italia e stabilirono lì la propria sede e presero il nome dal comandante Tirreno.

1 Le “sortes” erano tavolette che venivano consultate tramite estrazione a scopo divinatorio.